Giorgio Schiro Responsabile Private BPM parla della Formazione dei Banker

Immagine anteprima YouTube

Giorgio Schiro, Responsabile Pivate di BPM, viene in questo video intervistato da Armando Pintus di CSR Formazione, parla degli aspetti su cui devono essere soprattutto formati i Private Banker, per poter creare soddisfazione e fidelizzazione nei clienti.

Necessariamente i Private Banker devono possedere valide “capacità relazionali e comportamentali” per poter gestire con efficacia la clientela di pregio di una banca.

Il Gestore Private con il Cliente, si deve perciò mettere in gioco per seguirlo e accompagnarlo nel tempo fornendo una consulenza di lungo periodo e costruendo rapporti intensi e fiduciari. Anche in questa logica gli aspetti comportamentali che i gestori adottano con i clienti, di fatto, sono fondamentali per poter servire al meglio la clientela dando continuità alla relazione.

Il Dott. Giorgio Schiro parla anche di un’interessante ricerca che è stata commissionata dall’Associazione AIPB, che è l’Associazione Italiana degli Operatori di Private Baning.

Questa ricerca, che è stata condotta intervistando 600 clienti e 1.400 Gestori Private, ha avuto come oggetto gli aspetti che danno una significativa Customer Satisfaction sia dal punto di vista del cliente, sia dal punto di vista del banker.
Principalmente questi aspetti “nodali” che danno soddisfazione sono stati:
– per la clientela il trovare attività di diagnosi e strategia d’investimento;
– per i Private Banker, invece, l’avere un forte presidio della fase di monitoraggio e di distribuzione.